> Home > Categorie > Sanità pubblica > Notizie > Chiudiamo subito il contratto della Sanità

27 Novembre 2018

Chiudiamo subito il contratto della Sanità

Chiudiamo subito il contratto della Sanità
Auspichiamo un cambio di passo per chiudere il contratto sanità e avviare anche il percorso per l'accordo 2019-2021

Serve responsabilità  Così come coraggio per portare a termine questi impegni che si prolungano da ormai due anni. È necessario chiudere un accordo dignitoso e partire a discutere del contratto per il triennio 2019-2021. Il sindacato intende ritornare quanto prima al tavolo per distribuire circa 4,5 milioni di euro.«Siamo già fuori tempo massimo - aggiunge il segretario - per il poco senso di responsabilità di altre sigle. Si è persa una grandissima occasione per dare dignità ai lavoratori e la speranza è quella di non dover ripartire da zero, ma da quanto già pattuito per valorizzare tutte le professioni sanitarie e non».

La richiesta del sindacato è quella di dare seguito subito all'accordo Stelvio che prevede una serrata trattativa dal momento della sottoscrizione già firmato il 21 settembre. «La Cisl Fp e Fenalt hanno sottoscritto un accordo che dovrebbe portare alla conclusione dei lavori, ma tutto è fermo per l'opposizione di Nursing Up e Uil».

Cogliamo l'occasione per augurare a presidente, giunta e consiglieri un buon lavoro. 

Scarica l'ntervista